Aspettando la Pentecoste: visite guidate

In occasione della celebrazione della Pentecoste, in programma domenica 15 maggio alle 10.30, la Basilica di S.Maria ad Martyres  promuove delle visite eccezionali per presentare e far conoscere la meravigliosa pioggia di petali di rose, la sua storia, il suo significato, la sua preparazione. Le visite si terranno giovedì 12, venerdì 13 e sabato 14 alle ore 14.00, in inglese e italiano.

Il punto di incontro è alle 13.45 davanti al desk accoglienza pellegrini all'interno della Basilica.  Per info e prenotazioni potete rivolgervi al desk accoglienza o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Intanto, sapete cosa significa la parola Pentecoste e qual'è l'origine di uno dei più importanti riti della tradizione cristiana? Pentecoste, dal greco “pentekostè heméra”, cioè "cinquantesimo giorno” (cade infatti il cinquantesimo giorno dal "giorno dopo il sabato di Pasqua”), era una festa della tradizione ebraica e successivamente di quella cristiana. Il termine Pentecoste era utilizzato dagli ebrei di lingua greca in riferimento alla festa conosciuta nell'Antico Testamento come "festa della mietitura e delle primizie", "festa delle settimane". Nella religione cristiana, cade nella domenica successiva il cinquantesimo giorno dopo il sabato di Pasqua, ed è quindi una festa mobile, che ha perso il significato ebraico, per celebrare la discesa dello Spirito Santo, che viene visto come la nuova legge donata da Dio ai suoi fedeli, e la conseguente nascita della Chiesa. Questa festa conclude le festività del Tempo pasquale. In alcune regioni d’Italia è tradizione far cadere petali di rosa dal soffitto delle chiese, a simbolo delle lingue di fuoco dello Spirito Santo.

Orari cerimonia

10:30 S. Messa capitolare di Pentecoste

12:00 pioggia di petali